Compiti delle vacanze

4 Set

Compiti delle vacanze:racconta e descrivi le tue vacanze estive,dove sei stato,che posti hai visto quanti amici hai conosciuto,le tue impressioni ed emozioni.(se non mi scrivi una valanga di cose perché sei stato a casa a milano ad annoiarti ……sei un bambino sfigato,e appena torni ti prendo per il culo e ti metto in imbarazzo davanti a tutti i tuoi compagni).(tema n.1)

Le mie vacanze quest’anno le ho trascorse ……eh sì in casa(stronza!)non sono andato da nessuna parte, perché i miei genitori hanno lavorato tutta l’estate, i bambini che conoscevo sono tutti partiti e non ho conosciuto nessuno, impressioni…..il nulla , il vuoto cosmico, la desolazione totale. Ma a parte questo mi sono divertito tantissimo, tutto è cominciato quando all’inizio dell’estate si è rotta la mia playstation….ho passato giorni disperandomi per aver perso il mio unico divertimento sul quale contavo per l’estate….poi un giorno mentre ero seduto al tavolo della cucina a fare i compiti di matematica……………………………..…….ricordo che c’era una luce abbagliante che veniva da una fessura in una stanza buia, mi avvicinai e sbirciai ….ora la luce aveva preso colore ,era di un blu elettrico profondo….ma in pochi attimi mi ritrovai completamente investito da questa luce…alzai la mano destra e anch’essa era fasciata da questa patina….il buco da cui avevo sbirciato si era allargato…anzi ora era proprio scomparso, lasciando la vista libera di vagare in uno strano paesaggio, la stanza buia intanto anche lei era scomparsa; feci qualche passo e dovetti per forza notare che stavo sopra una specie di melassa… sempre del solito colore blù intenso che vedevo pian piano muoversi e arrovellarsi su se stessa lacerandosi e riunendosi in più parti. E così questa distesa continuava fino all’orizzonte, intanto mi accorsi che la luce blù che mi sembrava così forte in un primo momento era in realtà era tenue, forse perché i miei occhi si stavano abituando. Ma tempo pochi secondi e lasciai perdere le mie sensazioni sulla luce e mi avvicinai con la testa alla massa blù .
Mi misi a gattoni per osservarla meglio, notai che era composta da filamenti e rigonfiamenti che la facevano sembrare formata da tantissimi serpenti ammassati e intrecciati. Visto che il suo aspetto mi dava una sensazione piacevole iniziai a toccarla con le mani,e scoprii che aveva una consistenza leggermente gommosa con la superficie leggermente viscida, notai che non si attaccava alla mia pelle anche giocherellandoci e facendomela scorrere tra le dita le dita. Certi momenti sembrava che ogni singolo organo di quel mare avesse vita. Provai a infilarci il braccio… con un po’ di pazienza fra le membra… fino al gomito
, ma mi fermai perché sentii un qualcosa di liquido e molto caldo che non vedendolo mi spaventò, di scatto tirai fuori il braccio e constatai
che fino al polso ero ricoperto di questo liquido denso di colore azzurro trasparente….ammetto di essere stato imprudente perché di istinto cominciai a leccarlo per pulirmi la mano. Appena la mia lingua venne a contatto con quella materia senti un sapore molto forte e penetrante..prima dolce poi salato.. infine leggermente acidulo,tempo pochi secondi…e avevo ripulito tutta la pelle. Mi alzai….quasi con uno scatto, e iniziai a correre……..,a correre,…..correre,correre,non riuscivo più a fermarmi mi sentivo pieno di energia,non sentivo fatica ne stanchezza alcuna.ero strapieno di una gioia senza logica e spiegazione, ricordo che mi misi a ridere e parlare da solo dopodiché con un salto scardinato piombai in terra, cominciai a rotolare in preda a rantoli di piacere,mentre urlavo a squarciagola…poi…tonf! Di colpo mi addormentai..i…tonf! Penso che dormii a lungo…quando mi svegliai mi ritrovai di nuovo nella landa monocroma,….”questo non è sicuramente un sogno, se lo fosse stato al mio risveglio sarei stato in un altro posto, l’ho visto un sacco di volte nei film…”.Convinto di ciò mi rimisi a camminare, non so perché mi successe di comportarmi così prima di essermi appisolato ma in ogni caso ora ero calmo come al solito. Questo paesaggio e soprattutto questa luce blù cominciava a darmi sui nervi, ma avevo notato sull’orizzonte una macchia scura, e avevo cominciato a seguirla da un pezzo finchè ……………..to be continue…………..

Annunci

2 Risposte to “Compiti delle vacanze”

  1. Anonymous 6 settembre 2006 a 13:32 #

    usare le virgole non è una cattiva idea

  2. Tylosand 24 settembre 2006 a 17:03 #

    Evviva l’uso della lingua
    sgrammaticata!
    Evviva la morte della punteggiatura!
    Evviva l’infantilismo!

    ≈Tylo≈

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: