Dandy Shout

14 Giu

d2Silenzio quando entrai, la gente mi fissava. Scrutava. Stupita, stordita.

Sono dandy, dendy dentro e fuori. Non è il mio cappello. E’ la società ignorante.

Entro con il mio bellissimo bastone, la mia giacca abbottonata e la mia verve. La mia intelligenza non sta nel vestire, ma nell’essere. Nell’essere Es.

Ne ho da vendere. Non devo essere compreso è come prostituirsi.

Scendo gli scalini che mi porteranno sulla passerella. Cammino, la gente mi guarda. Sono un modello è normale. Sono un Dandy! Guardami borghesucolo ignorante! Vengo da Londra, Parigi, Vienna… non importa! Sono qui. Osservami. Rimarrà come un immagine, residua sulla retina, la mia figura. Io sono il primo di una stirpe che, degenrando, decade. Io.

Arrivo alla fine della passerella, mi sbottono. Osserva, le me grazie. Sono un Dandy, mi diverto con tua figlia, con la società. Bevo e faccio l’amore con le vostre figlie, così caste davanti ai vostri occhi; così spregiudicate al mio cospetto. Trasgredisco. Tradisco la fiducia delle persone che non son certo di poter avere.

Mi volto. E torno nell’ombra, la stessa dove non potete trovarmi. Dove si nascondono le più profonde passioni dell’animo. Arte, l’amore. Gioco, le relazioni. Razionalità, la passione.

per SeriousSoul e la sua versione di Dandy moderno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: