Surreal talk.

13 Nov

Robe sentite sulla 53 alle ore 18 punto trentatrè. Un giorno qualsiasi.

Due ragazzi sulla sedicina parlano:

1: -Oh, ma proprio a sentire quelli dei paesini…
2: -C’è*! 1: -Infatti! 2: -OOOOh! Milanooo?!!!!!!!!!!!!
1: -C’è*! Ma guarda che a Milano non c’è niente…
2: -C’è sempre un casino a Lambrate…
1: -Ora vado a casa… che ore sono? (armeggia col cellulare e dice “diciotto e trentatrè”)
2: -Cazzo è tardi! 1: L’idea di aprire inglese… cioè… mi SCONVOLGE LA VITA!

 

*c'è è una troncatura di cioè.

Una signora sulla quarantacinquina al cellulare:

-C’è, c’ho un mal di testa….

Non si può negare che i discorsi pronunciati, dai passeggeri, nell’autobus in questione sia abbastanza surreale;

Il ché rende la fine della giornata abbastanza surreale.

Infondo tutto ciò è piacevole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: