Blogosfera: Privatizzazione ed altri fenomeni di accattonaggio di attenzioni.

20 Gen

Che l’avere un blog faccia molto figo di questi tempi non è un segreto. Una cosa però non la capisco: che senso hanno i blog privati dove l’unica persona che può leggere è l’autore stesso?Non lo so.

Non lo so.

Se uno vuole aprire un blog può farlo ed è libero di scegliere diverse piattaforme. Se una persona vuole formare un piccolo circolo letterario può farlo comunque e il blog offre ottimi strumenti. Però se uno vuole avere un blog per scrivere gli affari suoi e leggerseli da solo… beh, perché non tornare al caro vecchio diario?

Boh… io non l’ho ancora capita.

Sarà che la gente si sente sempre più assorbita dalle nuove tecnologie, sarà che ho visto temi di adolescenti scritti a mò di sms: xkè, tt, cm, 1, qst, ecc… ecc..

Effettivamente attenzione un po’ la suscita* quest* qui. Ma sa’ come vanno queste cose signora Longari? No?

Beh, neanche io…

Mica sono un Amish… però tornerei al caro vecchio diario.

Annunci

2 Risposte to “Blogosfera: Privatizzazione ed altri fenomeni di accattonaggio di attenzioni.”

  1. Ser.Serious 23 gennaio 2008 a 13:15 #

    Ehi cicciu biellu, guarda che nell’ultimo post era ben spiegato e in maniera piuttosto esplicita, le motivazioni della momentanea chiusura del sopra citato (da te) blog.

    Non farti troppi problemi, su dai sii felice non leggo solo io.

    Ma anche se fosse io scrivo tanto per, non mi interessa essere contemplato letto o quant’altro.

    Fatti meno seghe mentali e reali sulle questioni altrui e applica quel tempo alla tua “università”. . .

    Silent Serious Soul..

  2. experiment101 24 gennaio 2008 a 01:08 #

    Oh yeah! That’s right!
    Nun te preoccupà, ho smesso con le seghe… ho deciso che inizierò a riversare qui i prodotti della mia mente malata.
    Oh, non ti stupire… non serve… in fondo tu dei una maestra nel fare ciò, da qualcuno devo pur prendere ispirazione. No?
    La provocazione è un’arte, più che un mestiere e io sto imparando. Peccato che il tuo blog abbia chiuso… peccato che io non conosca il tuo pusher… mannajja! Avrei potuto ispirarmi meglio. Ora mi tocca solo di ispirare inchiostro o zucchero a velo… poi sono a posto.
    Ah, grazie per l’interessamento verso la mia “università”… grazie davvero… per adesso mi basto solo io nel convincermi che ho bisogno di studiare. Il blog è un ottimo modo per perdere tempo, non trovi?
    Io si. Lo trovo anche utile.

    Per il resto, non ti preoccupare, il tuo post lo lessi bene.
    ora hai avuto un tot di attenzione da parte del tenutario di codesta baracca in accatiemmeelle. Volevi vedere che effetto faceva, giusto? Ecco qua uno degli effetti. Great!

    Ora torno ai miei studi non universitari.

    XXX

    In memory of our dear Hyoomei.*

    Questo messaggio è sponsorizzato da LIFA – Lega Italiana Fans Abbandonati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: