Satellitari internettiane verità

24 Dic

«Che figata questo argomento!» disse la Pina buttandosi a capofitto in un pasto luculliano di parole inebrianti.

«Minkia ke flash» fece eco Giggi leggendo e annaspando come una capra ansimante su un erta: «Oh, non si kapisce un kazzo di come parla… OH!»

«No, minchia è troppo un trip! A giii me sà che ce sei rimasto sottoooo, ah ah ahaaaaa!» Rispose Pina schernendolo mentre si crogiolava tra mille parole, termini e tempi a lei totalmente sconosciuti.

«Minkia ma non parla l’itagliano lui! Figa! Eh? Ma mangia come parli e parli come mangi! No?» Sbraito gigi svogliato mentre si schiacciava un brufolo.

«Eh, FIDEL ma che che bufala in avaria sei!?? Se l’argomento è troppo peso per il tuo microneurone puoi pure cambiare sito. Minchia ma chi ti obbliga? Se sei igniorante nel ciervello non insistere!» Sbottò seccata Pina, dimostrando comunque una invidiabile resistenza alla prolissità ed all’uniformazione del pensiero, mostrando il lato sensibile di sè al volgare buzzurro.

Infastidito Giggi «Stai manza sorella! EH? Fai poco la splendida… Che qui c’è gente che và a lavorare e non c’è mica bisogno di urlarlo ai quattro venti o sbattermela in faccia, signiorina so-tutto-io-sapientina! OH! » Rispose risentito Giggi.

«Ma cosaaa oooh! Ma che cazzoo dicii! Oh! Non fare il Tato solo perchè a te non hanno distribuito il cervello! guarda che se non ti piace puoi pure andare a rovistare in altri siti! Bau! Io non ti costringo mica con la forza, EH?» La ragazza contraccambiò con un’amorevole risposta.

«Babè, Bbabbabia! Gavallo holoso… missà che cercherò un pò di porno»

Morale:

Se non ti piace non sei costretto a farlo.

Che cosa? Il blog.

Eh! Io non ho mica capito?!

Il blog è fatto anche di lettori. I lettori lo leggono e in questo contribuiscono alla sua crescità spirituale.Per come la vedo io, se hai letto un pezzo del mio blog è come se avessi “fatto” un pezzo del mio blog.

Se hai letto fino a qui innanzitutto complimenti!

Le possibilità sono:

1) Sei un perverso masochista che si ostina a leggere ogni singola stronzata che scrivo. Soffri nel leggere ma provi piacere dalla sofferenza e fai silenzio, non ti lamenti mai e se potessi mi pagheresti per farti soffrire (a questo serve tip-it).

2) Come il caso 1 ma ti lamenti e leggi solo per il gusto di lamentarti, in pubblico o via mail, di come e cosa scrivo.

3) Adori quello che scrivo e sei pazzo.

4) Ti piace / trovi interessante ciò che scrivo e non sei pazzo.

5) Non hai un cacchio da fare, perdi tempo, cerchi dio stordendoti.

6) Sei un lamentoso platelmide contorsionista che non aspetta che il momento giusto per assistere alla disfatta totale del blog.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: