Archivio | collaborazione RSS feed for this section

Come sei Avant!

14 Set

Ero in fame chimica. Non avevo proprio voglia di uscire dal locale. Andare al baracchino delle luride dopo aver pagato trenta maledette torte di fango afgane per entrare nel bordello era uno spreco. Cercavo quindi il necessaire sotto il mio pratico tuxedo. Cartine, filtri, tabacco.

Mi fermo un attimo a contemplare la massa di intellettuali chic della mia città. Certo, loro si vestono bene e tutto. Hanno degli ottimi corredi di adulatori e provengono da ottime famiglie. Vanno a Saint Moritz d’inverno e a Montecarlo d’estate. Qualcuno sta raccontando della sua ultima esperienza in Malesia, descrive tutto con particolari “che no, sai, noi gente di un certo livello non possiamo permetterlo”. Dio come se la menano dicendo minchiate inutili. Sfregandosi i loro prepuzi su argomenti inutili, facendo mercimonio ed equo scambio di gelosie e riconoscimenti. La santa società della Milano che conta. Non sa’ cos’è una addizione ma sicuramente è addicted da sostanze varie: Autoaffermazione estrema di se’. Stupore momentaneo in cerca di approvazione: ricevere applausi e ricevere gli applausi del pubblico fingendosi muti, cechi e sordi.

Mi avvicino a un tizio defilato, appoggiato a un palo dell’illuminazione che fuma una sigaretta Hay. Stava zitto. Dietro al suo cespuglio di capelli ricci si celava forse un cervello?

-Scusa hai da accendere?-  Faccio io sorridendogli.

Lui mi guarda con aria persa, era tranquillo e composto ma si capiva che in quel momento in realtà era da qualche altra parte. Sbatte un attimo le palpebre, strabuzza leggermente gli occhi e parte. Imprevisto. Mi fissa dritto negli occhi: i suoi fessurati quasi a cercare il dettaglio dei miei pensieri, le mie palpebre in costante e continua apertura.

Continua a leggere

Music Pad/1

18 Ago

Bronski Buck

Live Fast

Kate Moss

The Movement 1

DISCODUSTELECTRO

Bedsore

Nothing to hide

= = =

Hang the sailor

Riassunto del Blog 2007

3 Gen

 

Nel 2007 ho (stra)parlato di…

E’ successo che…

  • è nato bl0x, e non è durato neanche un’anno…
  • ho iniziato a sperimentare con l’arte generativa
  • ho scoperto i King Cimson
  • ho arrangiato un videoclip che è andato in onda su tele Lombardia; si trattava di un concorso. Il suddetto viedoclip è stato battuto da un piccione, sicuramente è meglio così.
  • la chiesa ha avuto qualche problema con i suoi dipendenti.
  • due guru dell’informatica “leggermente scopiazzoni” si sono confrontati;
  • Ho fatto la maturità e mi sono diplomato;
  • avvenimenti dopo il diploma e occupazione assillante;
  • ho sviluppato una fobia verso i nuovi baby-consumatori;
  • son stato in un paese folle ed al contempo fantastico;
  • girare per il mondo non ti ripaga di certe cose;
  • ho cercato in modo goffo di scrivere un (breve) pezzo pirandelliano ma alla fine ho preferito sperimentare amplificando i sensi;
  • mi sono iscritto all’università.
  • ho deciso che se facessi il giornalista sarei un giornalista musicale e mi piacerebbe farlo perché potrei scrivere cose tipo questa: zero sforzo/massimo cazzeggio;
  • ho trovato il mio guru;
Poi è arrivato il 2008.

Error Automata

9 Dic

Error Automata

 [odeo=http://odeo.com/audio/17430033/view]

Ecco cosa succede quando si studiano troppo le matrici.

Si inizia a suonare.

 

Così nei momenti di pausa ho scritto un algoritmo tutto mio per la generazione di motivi musicali a partire de alcune regole che simulano un organismo, la cellula, monodimensionale.

 

Qualche info tecnica la trovate qui.

Il mio testamento spirituale prima dell’esame/suicidio collettivo. Purtroppo niente torta gelato o inviti su carta di lusso, non ne ho avuto il tempo. E’ stato bello conoscervi ma ora, sulle ripetitive note elettronicamente composte vi lancio il mio estremo saluto. 

SIPARIO! 

Big City Life – Meraviglia InNaturale [aggiornamento]

14 Mag

Non per denaro ma almeno per la gloria!

Il video girato da Giovanni e da me arrangiato con uno studio di Chopin non concorre più per il premio, ma è l’unico ad essere stato citato per nome e cognome su IL GIORNO.

Big City Life - Il giorno

 

Certo, i soldi avrebbero fatto comodo ma almeno quei 15 minuti di notorietà ce li stiamo conquistando.

Ringrazio tutti i miei amici, anche La Donna Camel (con l’accento sulla èl) per il supporto morale e de cibo (La Donna Camel è sa fare santa, subito!) .

Alla prossima

Vocal Glitch

7 Mag

#VOCALE
In fonetica, una vocale è un fono che ha come realizzazione prevalente un vocoide. La parola vocale deriva dal latino vocalis, che significa “emettente voce” o “parlante”. Dal punto di vista articolatorio, una vocale è un suono prodotto mediante la vibrazione delle corde vocali e senza frapporre ulteriori ostacoli al flusso dell’aria così fatto risonare. La diverse vocali si ottengono modificando il risuonatore, e quindi con una maggiore o minore apertura della bocca, con o senza protrusione delle labbra, con o senza passaggio dell’aria dalle fosse nasali, e con la lingua posta più o meno in avanti nella cavità orale.
#GLITCH*
Glitch is often produced on computers using modern digital production software to splice together small “cuts” (samples) of music from previously recorded works. These cuts are then integrated with the signature of Glitch music: beats comprised of glitches, clicks, scratches, and otherwise “erroneously” produced or sounding noise. These glitches are often very short, and are typically used in place of traditional percussion or instrumentation. Skipping CDs, scratched vinyl records, circuit bending, and other noise-like distortions figure prominently into the creation of rhythm and feeling in Glitch; it is from the use of these digital artifacts that the genre derives its name. However, not all artists of the genre are working with erroneously produced sounds or are even using digital sounds.

Fonte: Wikipedia it, en.

 

L’Obiettivo è estremamente semplice e lineare:
Chiedo ai naviganti di spedirmi per e-mail un loro contributo audio registrato come preferiscono, le vocali A – E – I – O – U.
Il sottoscritto poi elaborerà il materiale pervenuto e lo ripubblicherà sotto licenza Creative Commons (senza scopo di lucro) su questo sito e su altri siti e piattaforme per la condivisione di brani musicali Creative Commons (es. CCmixter).
Chi partecipa potrà decidere se comparire o meno col proprio nome e/o nickname (Eventualmente anche indirizzo del blog).
Regole:

  • La qualità della registrazione non conta, siete liberi di registrare la vostra voce come meglio credete;
  • Se volete potete pure distorcere la vostra voce, del resto è vostra e ci fate quello che volete;
  • Solo le vocali, prego. Niente alfabeti o altro. E’ un progetto collaborativo, non una sagra di insulti et similia;
  • L’ordine delle vocali non è importante;
  • Per registrare potete usare il programma che preferite: il registratore di suoni di Windows, GarageBand, Cubase, Audacity etc… ;
  • I files possono avere la durata che volete ma ricordate che devono avere dimensioni max. 20 Mb;
  • Il formato è a vostra scelta, anche se vi consigliamo di salvare le registrazioni in .mp3, .mp4, .aiff, .wav oppure .ogg .

Spedite il vostro materiale a questo indirizzo

Continuate a frequentare bl0x, vi terremo aggiornati!

*Per chi fosse a digiuno dell’albionica lingua il Glitch è un tipo di suono prodotto prendendo da tracce audio porzioni molto piccole. Il suono prodotto sembra un impulso, generalmente questo impulso viene ripetuto in loop. L’effetto è simile a quello dei CD che skippano, i vinili che saltano, circuiti in corto circuito e altre distorsioni rumorose prodotte da questi artifici dovuti a malfunzionamenti di apparecchi audio etc… Fortunatamente la tecnologia oggi ci
permette di evitare di rompere lettori CD o altro, fortunatamente esistono programmi appositi per generare questo tipo di suoni. Il Glitch è anche un sottogenere della musica elettronica e trova le proprie origini nella Musique concrète, techno music, industrial music e ambient music.