Archivio | siti RSS feed for this section

50000+ visite: Statistiche e buoni (s)propositi

29 Nov

Comunicato stampa (perché fa’ figo):

Halftone ha superato le 50.000 visite. Il tenutario non si sente una “persona méglio” per questo fatto ma in cuor suo sa’ che inizia a diventare una responsabilità scrivere qualcosa di sensato. E poi è proprio vero che tira più un pelo di figa che un carro di buoi.

Andamento delle visite da Feb 2007 a Nov 2008
Andamento delle visite da Feb 2007 a Nov 2008

Non diciamo fesserie! Si, si… sono molto contento… certo! Grazie a tutti, veramente. Grazie a Google e a Digg in particolare. Grazie a Wikio. Grazie a tutti i lettori che hanno dedicato un minimo del loro tempo per leggere post più o meno interessanti, più o meno sensati. Non è finita qui, il viaggio è ancora molto lungo! (si tocca le palle).

Cinquantamila è un gran numero, non lo nascondo… ma in fondo chissene! Se dovessi valutare la mia popolarità in base a dei numeri probabilmente entrerei nella spirale dei blog-addicted-blogstar con qualche problema di egomania. Ma cos’è un blog? Probabilmente, per chi lo mantiene e ci scrive, è anche un esercizio di coltivazione del proprio ego e vetrina per il proprio io digitale (l’avatar). Per chi legge i blog e per chi li commenta può essere una miniera di informazioni o un luogo per confrontare le proprie idee con un’altra persona, possibilmente senza fare caciara come nei forum.

Continua a leggere

Postare audio mp3 su WordPress.com

3 Set

La fida anima seria, dimostrando in un impeto dadaista che anche gli zingari possono esser silenti, è ora divenuta una ZingaraDispersa®. Ma Questo non c’entra con quello che sto per comunicare. Anzi c’entra. C’entra eccome visto che la sopraccitata ZD® mi scassava i santissimi visto che il servizio al quale lei tanto s’era affezionata non le permetteva di fare più un tubazzo… Stiamo parlando, infatti, di Odeo. Odeo permetteva di caricare dei file audio in formato mp3 per poi poterli appiccicare tranquillamente a una pagina web attraverso una semplice operazione di copia e incolla. prendevi il tuo file mp3, lo caricavi su Odeo, aspettavi, aspettavi, aspettavi e alla fine avevi un bel playerino da mettere sul tuo blog facendo copiando l’apposito codice HTML.

Gli utenti (come me) di WordPress.com, invece dovevano copiare l’ID del player di Odeo e inserire una stringa del genere (shortcode):

Ora, siccome odeo sta rinnovandosi nell’interfaccia e nelle funzionalità, i vecchi playerini non funzionano più o hanno grossi pproblemi a farlo.

Bene, per tutti gli utenti (di wordpress.com) che volessero mettere un file audio nel loro post ho trovato spulciando il forum inglese una soluzione che dovrebbe accontentarli tutti:basterà inserire una semplice stringa di, sempre tra parentesi quadre che contenga la parola audio e dopo uno spazio l’url dove avete salvato il file. Un esempio lo trovate sotto l’immagine alla fine del post.

Bene, in questa maniera dovreste essere riusciti a postare il player di default di wordpress.com; potrete inserire podcast e sottofondi musicali per i vostri post oppure le vostre composizioni personali di gorgheggi mattutini in formato .mp3 .

Per quel che riguarda gli utenti NON WordPress.com non saprei che altro dire. Odeo era un servizio promettente ma ultimamente (da un paio di mesi a questa parte) sta avendo grossi problemi alla sua interfaccia. Il team di Odeo continua a temporeggiare ma per adesso non è ancora possibile fare l’upload dei propri mp3.

Un’alternativa interessante potrebbe essere Podomatic, Soundlantern (ancora in stato embrionale) e se ne trovate altri validi fatemelo sapere..

http://x818.blogspot.com/2007_04_01_archive.html

$32.50 (from Nevver)

“Prince of love” – Brian Ferry (Gentilmente elargiti da Nevver)

Vinci anche tu un iPhone 3G!

28 Giu

Ok, magari il titolo di questo post è un po’ pacchiano ma secondo me può funzionare…

Ecco di di cosa si tratta: wikio ha indetto un concorso con in palio il nuovo JesusPhone 3G della Apple, basta iscriversi ed esporre uno di questi tre bannerini sul proprio blog. Se siete interessati basta cliccarci sopra e magari potreste vincere pure voi.

banner per la sponsorizzazione banner per la sponsorizzazione

banner per la sponsorizzazione

Ah, le gioie del viral marketing! La speranza è sempre l’ultima a morire…

Progetto Drean!

7 Feb

Il manifesto mi sa’ di deja-vù: “Prima o poi doveva qualcosa succedere, mi dicevo, ed alla fine è successo”.

Siamo quelli nati in Italia più di vent’anni fa e meno di trenta. Una generazione priva di valori e di ideali, che considera il problema della globalizzazione fuori moda e la politica roba da cinquantenni.

Siamo annoiati, scontenti, nel migliore dei casi riusciamo a lamentarci, ma da parte nostra non abbiamo mai avuto intenzione di fare niente, aspettiamo, che qualcun’ altro cambi le cose per noi.

Aspettiamo, e intanto non vogliamo essere disturbati, non leggiamo libri, non leggiamo quotidiani, quello che c’è aldilà del nostro metroquadrato di spazio vitale non ci interessa, ci interessa la stabilità, la normalità, il quieto vivere e il benessere materiale. Lo dicono le statistiche, se dovesse mancarci il denaro saremmo disposti a vendere un organo, a prostituirci, a tradire il paese, gli amici.

Aspettiamo e intanto ci giustifichiamo, continuamente, prima di tutto con noi stessi, continuiamo a ripeterci che non è colpa nostra, che è colpa della società, cercando di rassicurarci. E il più delle volte ci riusciamo. Come se poi quella società non fossimo noi a farla. Come se non ci riguardasse. Come se non fossimo noi a dover costruire il futuro nel quale vivremo.

Siamo apatici, menefreghisti, non crediamo più in niente, ce ne stiamo immobili senza fare niente ad aspettare che il tempo ci passi addosso cercando di farci meno male possibile.

Non abbiamo più voglia.

Non abbiamo più sogni.

Forse è tempo di cominciare a farci qualche domanda.

Sono assolutamente tentato di partecipare… sicuramente lo metto in lista tra le cose da fare a Marzo.

Promesso! preparerò il mio 50×70.

Veleno Stricnina.

21 Nov

Nebbiolina fine, Nebbiolina leggera.

Tutto si ferma, vermiglio sera.

Morirono le scimmie, veleno, stricnina.

Morì l’elefante.

Il tappo assassino distrusse le sue budella.

Or che rimane? Solo Nebbiolina.

Il vento la portò via.

Sparì così, RadioTrenodìa.

 

E’ stato bello

ma non è durato.

Un blog mal curato

dev’essere cancellato.

 

Finirà questa màlàttìa?

La soluzione è sempre la stessa.

Ultima.

Estrema.

Irrecuperabile.

Efficace.

Efficace.