Archivio | Software RSS feed for this section

Postare audio mp3 su WordPress.com

3 Set

La fida anima seria, dimostrando in un impeto dadaista che anche gli zingari possono esser silenti, è ora divenuta una ZingaraDispersa®. Ma Questo non c’entra con quello che sto per comunicare. Anzi c’entra. C’entra eccome visto che la sopraccitata ZD® mi scassava i santissimi visto che il servizio al quale lei tanto s’era affezionata non le permetteva di fare più un tubazzo… Stiamo parlando, infatti, di Odeo. Odeo permetteva di caricare dei file audio in formato mp3 per poi poterli appiccicare tranquillamente a una pagina web attraverso una semplice operazione di copia e incolla. prendevi il tuo file mp3, lo caricavi su Odeo, aspettavi, aspettavi, aspettavi e alla fine avevi un bel playerino da mettere sul tuo blog facendo copiando l’apposito codice HTML.

Gli utenti (come me) di WordPress.com, invece dovevano copiare l’ID del player di Odeo e inserire una stringa del genere (shortcode):

Ora, siccome odeo sta rinnovandosi nell’interfaccia e nelle funzionalità, i vecchi playerini non funzionano più o hanno grossi pproblemi a farlo.

Bene, per tutti gli utenti (di wordpress.com) che volessero mettere un file audio nel loro post ho trovato spulciando il forum inglese una soluzione che dovrebbe accontentarli tutti:basterà inserire una semplice stringa di, sempre tra parentesi quadre che contenga la parola audio e dopo uno spazio l’url dove avete salvato il file. Un esempio lo trovate sotto l’immagine alla fine del post.

Bene, in questa maniera dovreste essere riusciti a postare il player di default di wordpress.com; potrete inserire podcast e sottofondi musicali per i vostri post oppure le vostre composizioni personali di gorgheggi mattutini in formato .mp3 .

Per quel che riguarda gli utenti NON WordPress.com non saprei che altro dire. Odeo era un servizio promettente ma ultimamente (da un paio di mesi a questa parte) sta avendo grossi problemi alla sua interfaccia. Il team di Odeo continua a temporeggiare ma per adesso non è ancora possibile fare l’upload dei propri mp3.

Un’alternativa interessante potrebbe essere Podomatic, Soundlantern (ancora in stato embrionale) e se ne trovate altri validi fatemelo sapere..

http://x818.blogspot.com/2007_04_01_archive.html

$32.50 (from Nevver)

“Prince of love” – Brian Ferry (Gentilmente elargiti da Nevver)

Annunci

Riassunto del Blog 2007

3 Gen

 

Nel 2007 ho (stra)parlato di…

E’ successo che…

  • è nato bl0x, e non è durato neanche un’anno…
  • ho iniziato a sperimentare con l’arte generativa
  • ho scoperto i King Cimson
  • ho arrangiato un videoclip che è andato in onda su tele Lombardia; si trattava di un concorso. Il suddetto viedoclip è stato battuto da un piccione, sicuramente è meglio così.
  • la chiesa ha avuto qualche problema con i suoi dipendenti.
  • due guru dell’informatica “leggermente scopiazzoni” si sono confrontati;
  • Ho fatto la maturità e mi sono diplomato;
  • avvenimenti dopo il diploma e occupazione assillante;
  • ho sviluppato una fobia verso i nuovi baby-consumatori;
  • son stato in un paese folle ed al contempo fantastico;
  • girare per il mondo non ti ripaga di certe cose;
  • ho cercato in modo goffo di scrivere un (breve) pezzo pirandelliano ma alla fine ho preferito sperimentare amplificando i sensi;
  • mi sono iscritto all’università.
  • ho deciso che se facessi il giornalista sarei un giornalista musicale e mi piacerebbe farlo perché potrei scrivere cose tipo questa: zero sforzo/massimo cazzeggio;
  • ho trovato il mio guru;
Poi è arrivato il 2008.

Ho 6 inviti per LLOOGG

23 Ott

Cos’è LLOOGG?

La dico in breve: un piccolo codicillo per vedere chi sta visitando il vostro blog/sito.

Cosa c’è di particolare in lloogg?

E’ aggiornato in tempo reale e vi dice in che modo i navigatori sono arrivati al vostro blog, che link hanno seguito. Da’ altre informazioni, tipo lo stato di provenienza, il sistema operativo ed il browser. Tutto in tempo reale.

Come si usa?

Basta copiare questo codice dopo la tag </body> all’interno del vostro template/pagina html/css. Se usate wordpress (il CMS non questa piattaforma) dovete copiarlo nella pagina footer.php:

 <script type="text/javascript">

lloogg_clientid = "<strong>ilvostrocodice</strong>";

</script>

<script type="text/javascript" src="http://lloogg.com/l.js?c=ilvostrocodice">

</script>

Ma a lloogg si accede solo su invito!

Ok, ho ancora 6 inviti. Se siete interessati chiedete pure!

😉

Faucet: Un registratore TV ON-LINE

11 Set

Qualcuno usa ancora il videoreistratore?

Io? Raramente, da oggi forse ancora meno.

Da quando ho scoperto Faucet (è un servizio integrato in Vcast) posso registrare comodamente un sacco di canali in chiaro e in digitale contemporaneamente.

Come si fa’?

E’ semplice:

  1. Ti registri (chiedono il codice fiscale, ma per il resto è aggratisse!)
  2. Fai il log-in
  3. Clicchi su Faucet PVR
  4. Inizi a programmare il tuo registratore personale, scegliendo data, ora, canale e se la registrazione deve essere ripetuta
  5. Una volta pronto il registratore si copia l’indirizzo di Faucet nell’ aggregatore di feed RSS (ma vanno benissimo anche iTunes o Firefox).
  6. Si fà il log-out.
  7. Si spegne il computer e ci si legge un libro.

Il giorno/i dopo, quando aggiorneremo l’aggregatore o i podcast su iTunes verranno scaricate le registrazioni e noi potremo gustarcele direttamente sul cellulare (in formato .3gp), nel nostro ipod (formato ipod), sulla PSP (formato PSP) o sulla Apple TV (formato Apple TV).

In ogni caso potremo anche scegliere di guardarceli sul computer di casa, utilizzando Quicktime o VLC.

Le registrazioni possono anche essere fatte per il giorno precedente, inoltre, una volta pronta la registrazione essa viene conservata per tre giorni.

Io quando programmo Faucet mi do’ una mano con la guida TV di Yahoo e ve la consiglio.

Con Xgrid aiuto la ricerca scientifica

1 Set

Xgrid widgetSe come me siete felici possessori di un mac e volete aiutare la ricerca scientifica potete farlo sfruttando l’intelligiente sistema operativo di cui siete dotati, semplicemente condividendo la potenza di calcolo della vostra macchina. Come fare? E’ semplice!

 

 

  1. Aprite Preferenze di Sistema
  2. Sotto Internet e Network cliccate su Condivisione
  3. Cliccate su Xgrid (non cliccate ancora sul check)
  4. Cliccate su Configura…
  5. Sotto la voce Controller cliccate su usa controller specifico e inserite b161-g4.stanford.edu
  6. Sotto L’agente accetta le operazioni, cliccate su Solo quando questo computer è inattivo
  7. In Metodo di autenticazione scegliete Nessuno e cliccate OK
  8. Cliccate ancora OK, è tutto regolare!
  9. Ora potete cliccare su Avvia.

Un piccolo consiglio: date un nome al vostro computer che vi renda riconoscibili, i ricercatori potranno così includervi nella lista dei loro benefattori che hanno contribuito alla ricerca (basta modificare il Nome computer: dalla schermata condivisione).

Da ora il vostro mac, quando è acceso e voi non state facendo niente macinerà un pezzetto di dati per le ricerche scientifiche più varie, senza appesantirlo mentre state lavorando.Per info più dettagliate questo è il link del progetto: http://cmgm.stanford.edu/~cparnot/xgrid-stanford/index.html

Se volete sapere a che velocità sta macinando la rete di computer sparsa per il mondo oppure lo stato di avanzamento della ricerca, potete scaricare il widget apposito da questo link.

Sceneggiare

29 Apr

Io mi diletto a scrivere per me, per i miei progetti che solitamente consistono in cortometraggi, musiche o immagini.

Il fatto è che molto spesso scrivere al computer mi impedisce di buttare giù velocemente tutte le idee che mi passano per la testa. Molto spesso il taptap della tastiera mi fa’ragionare troppo e concludere poco.

Oggi, però, ho scoperto un programmino in verità non proprio ino, eh… però utile per scrivere sceneggiature!

Si chiama Celtx, non è un druido ma c’ha tutto.

Tiene conto degli elementi di un progetto:

  • Sceneggiatura
  • Testo teatrale
  • Storyboard
  • Luogo delle riprese
  • Dettagli scenici
  • Attori
  • Personaggi
  • Abiti di scena
  • Fabbisogno (cioè tutto il resto annesso e connesso, truccatori, luci, orchestre etc…)
  • Calendario e piano di lavoro

Qualche immagine

celtx3celtx2Celtx

E pensare che il caro vecchio Stanley scriveva tutto con una Remington, meno orpelli e meno seghe mentali. Ora il mondo è complicato, rumoroso.