Archivio | Web RSS feed for this section

Eros – thanatos – tette!

20 Ago

E’ necessario accontentare più target contemporaneamente. Target: specifica la categoria di persone, divise secondo criteri demografici, sociografici e geografici alla quale andranno venduti/comunicati certi prodotti/messaggi.

Bene. Nessun problema.

Caratteristiche del cluster (insieme di persone che formano un target):

Il pubblicitario in preda a un attacco isterico esegue una rotazione sulla sua poltrona Henry Miller e scatta in piedi: “Uomini, possibilmente con figli, sposati da tempo, capi famiglia.”

Improvvisamente si alza dalla sedia e scaraventandola contro la parete fa’ un balzo felino sulla scrivania di cristallo. Con le sue scarpe verniciate leopardo-fluo calcia via fermacarte e fogli ammucchiati, prosegue: Non mi interessa far contenti i vecchi bacchettoni della generazione dei miei genitori, i giovani, i disoccupati con dei VALOOOORI, quali la famiglia, il divertimento, la goduria, la bella vita. Non devono neanche essere capaci di leggere, non necessariamente, devono piacergli le tette.  LE TETTE!

Si passa le mani sulla giacchetta di camoscio indaco all’altezza del torace per mimare il gesto di un seno ed esegue una giravolta.

“E poi.. i giovani devono imparare, che nella vita ci si deve divertire ma con moderazione… prendete alla leggera la vostra vita. E’ inutile che stiate li a far i musoni. Confidate nella gnocca! Tanto… al peggio ci siamo già abituati”

scende dalla scrivania, ora suda.E’ agitato, si sente oppresso e aggiustandosi i polsini della camicia chiede sottovoce all’assistente “Dov’è la coca?”

L’assistente che è un uomo sulla cinquantina, barba caprina, occhiali Fidel Castro e stempiatura aureolata apre un cassetto e porge un sacchetto al nostro giovane creativo; “Mi raccomando i valori… ok le tette, ma ricordiamo a questa gente dove vive, riportiamo scherzosamente tutto su un piano più reale…”

Lo scamosciato che nel frattempo sembra aver assunto le sembianze di un munificatore, col muso sporco di bianco, ora è più gioviale, pare rilassato:

“Ma certo, anche per questo ho la soluzione, ho chiamato il mio amico Sabud Rashid dall’ospedale e ho comprato ottimi coloranti…”

E poi mi raccontano di Villa Certosa!

Music Pad/1

18 Ago

Bronski Buck

Live Fast

Kate Moss

The Movement 1

DISCODUSTELECTRO

Bedsore

Nothing to hide

= = =

Hang the sailor

La vita Spericolata di Silvio

30 Lug

SilvioDJ - DNEWS 30 Luglio 2009 Milano

TAAAAAAAAAACC!

Che pheego! Ganassssaaa!

Sintesi vocale

1 Lug

Parlare computer non è un’attività divertente. Ci si sente scemi. Ma ha un’utilità.

Sicuramente è comodo. Si riesce a comporre almeno tre volte più velocemente che scrivendolo. Quanto trovato questo nuovo software molto interessante ci dà dentro così riuscirò scrivere post più velocemente, sicuramente sarà un’attività un po’ stramba sarà: starà seduto qui davanti a questa macchina a parlare e sperare che riconosca quello che dico, nella speranza che interpreti correttamente. Avrebbe un posto notturno, registrato on the road e ri-sintetizzato al computer.

Susan IS Talent

19 Apr

Cinici. Fashionette. Nani & Ballerine. Soubrette. Antropofagi. Talent-scout o supposti tali. Squali dello star-system e groupies con scompensi ormonali. Guardate. Divorate. Sentite.

La natura non genera mai perfezione viva. Vitale. Tutti hanno qualcosa di speciale, fenomenale dentro di loro. Molti non se ne accorgono. Alcuni non lo ammettono. L’importante è riconoscersi. E’ spingersi ed aggrapparsi al proprio naturale, istintivo e non calcolato vettore.

Lei è meravigliosa. Tutta.

“Enlarge your penis”: Stupide scimmie si credono intelligenti, perchè?

29 Nov

Ora, io non capisco a che pro rompere le balle al prossimo, cercare di carpire da un profilo su internet chissà quali verità celate sulla vita reale di una persona.

Va’ bene per ridere e scherzare. No, farne uno stile no. Farne uno scopo no. Usare internet solo per fare fotocopie di profili nel reale no. la vita non è una recita. No. Punto.

Continua a leggere

50000+ visite: Statistiche e buoni (s)propositi

29 Nov

Comunicato stampa (perché fa’ figo):

Halftone ha superato le 50.000 visite. Il tenutario non si sente una “persona méglio” per questo fatto ma in cuor suo sa’ che inizia a diventare una responsabilità scrivere qualcosa di sensato. E poi è proprio vero che tira più un pelo di figa che un carro di buoi.

Andamento delle visite da Feb 2007 a Nov 2008
Andamento delle visite da Feb 2007 a Nov 2008

Non diciamo fesserie! Si, si… sono molto contento… certo! Grazie a tutti, veramente. Grazie a Google e a Digg in particolare. Grazie a Wikio. Grazie a tutti i lettori che hanno dedicato un minimo del loro tempo per leggere post più o meno interessanti, più o meno sensati. Non è finita qui, il viaggio è ancora molto lungo! (si tocca le palle).

Cinquantamila è un gran numero, non lo nascondo… ma in fondo chissene! Se dovessi valutare la mia popolarità in base a dei numeri probabilmente entrerei nella spirale dei blog-addicted-blogstar con qualche problema di egomania. Ma cos’è un blog? Probabilmente, per chi lo mantiene e ci scrive, è anche un esercizio di coltivazione del proprio ego e vetrina per il proprio io digitale (l’avatar). Per chi legge i blog e per chi li commenta può essere una miniera di informazioni o un luogo per confrontare le proprie idee con un’altra persona, possibilmente senza fare caciara come nei forum.

Continua a leggere