Tag Archives: Opinione

La nascita del Pop in Italia

13 Ott

 

22 giugno 1965

Ieri sera alle 23.30, alla stazione centrale di Milano, una folla imponente ha atteso l’arrivo dei Beatles. I famosissimi cantanti di Liverpool. Malgrado l’ora tarda i giovani, dai quindici ai vent’anni, hanno invaso la stazione ed in particolar modo il marciapiede numero sedici dove il servizio d’ordine, già in difficoltà, avrebbe dovuto proteggere i quattro zazzeruti dalle violente effusioni dei fans. Intorno a noi una marea di giovanissimi dai volti eccitati. Siamo stati compressi al punto di poterci muovere come contorsionisti per poter azionare il nostro magnetofono. L’urlo della folla ha raggiunto il diapason quando i Beatles sono scesi. Visti da vicino ci sono sembrati dei moderni pitecantropi, con quei volti allucinati e quei capelli incolti. I giovani erano tutti in preda ad un forte shock. Comprensibile del resto. Perchéhanno sentito l’effetto di quella potente droga, liberatrice dei più riposti istinti umani, che si chiama fenomeno Ye-Ye e che in questo caso porta il nome, appunto, di Beatles. Per noi, viceversa, che non siamo stati colpiti dalla furia; Per noi che, ancora oggi, non sentiamo l’imperativo categorico che ci impone, almeno, l’acquisto di un disco dei quattro inglesi dal capello lungo; resta una sola consolazione comunque molto importante: Riteniamo infatti che dove i Beatles, o scarafaggi che siano, offriranno la loro costosa prestazione musicale non tutti saranno colpiti dalla furia alla quale abbiamo assistito, molti, non e ne accorgeranno nemmeno. Sopratutto tra gli adulti.

– Un cronista Rai che commenta l’arrivo dei Beatles a Milano per il concerto al Vigorelli, fotoIspirato da Condor

Io non c’ero,ok? Ma il pop non è ancora morto? E i Beatles? Qualcuno se li è dimenticati?

Annunci

Altro che “gadgets, bondage e pelletteria”! Qui si investe in cultura! “Hai capito verme?”

2 Ott

Ci sono miei coetanei, o per meglio dire, personaggi più piccoli di me che investono capitali in gadgets dei quali potrebbero fare a meno (IMHO).Io oggi, per esempio, sono andato al CLUED della mia università a comprare un tot di libri utili al mio corso di studi ed alla mia cultura personale.Il titolo è una citazione presa da questa signora, a detta sua, implacabiele! “Hai capito verme?” Questo post non ha senso, è chiaro. Esiste per esprimere solo questo: A Salvatoreeee c’hai rotto i c*j*nii con questo iPod touch! La vita è bella perché va’ vissuta, l’attesa non è vita! Esci di casa, vai a ballare, ubriacati, divertiti e fai amicizie nella vita reale (non il social 2.0 che di social ha solo il nome). DE GUSTIBUS!

-Se non l’avete ancora capito questo post è un cicinin autoreferenziale-

Salvatore Aranzulla! Perchè non ridurti così!

Vivi la tua vita e manda a cagare Steve-faccioisoldiconlipod-GodS!

Basta… Twitter è dannoso, specie se si segue gente tipo salvoaranzulla che tratta i suoi wfollowers come la dominatrice sopraccitata (Alias: Lady Panthere).

Salvo, non ti rovinare così: non farti possedere dalla tecnologia.